COMUNICATO ASSOCIAZIONE GUIDE TURISTICHE CAMPANE

Il Consiglio Direttivo dell’Associazione Guide Turistiche Campane, invita  TUTTE le GUIDE TURISTICHE REGIONALI a prender parte all’ASSEMBLEA convocata per il giorno mercoledì 02 dicembre 2009, ore 16.00, presso l’Hotel Vittoria.


All’O.d.G. saranno presentate e discusse:

   1. l’attività svolta dal Consiglio Direttivo, dal suo insediamento ad oggi.

 

   1. le strategie che sono state poste in atto e che si intendono adottare per tutelare la nostra categoria, che rischia, causa l’ennesima nuova proposta di legge regionale, presentata dal nuovo Assessore al Turismo Riccardo Marone, e attualmente presso la IIIa Commissione consiliare, di essere messa fortemente in discussione se non, addirittura, di scomparire lentamente.

 

   1. La problematica dei capogruppi della Comunità Europea, che effettuano visite guidate nella nostra regione senza averne i titoli e sottraendo lavoro a chi ne ha diritto.

 

   1. Lo stato del ricorso presentato dall’Avvocato Pinto contro Delibera della Giunta Regionale.

 

Care colleghe e colleghi, Vi chiediamo di aderire compattamente all’assemblea, poiché, tra i vari punti in oggetto, sarà vitale per il nostro futuro la discussione sull’ennesima nuova legge regionale sul turismo e soprattutto la scelta delle iniziative da intraprendere atte a contrastarla su tutta la linea.

Durante l’audizione del 6 novembre u.s. abbiamo ribadito il nostro profondo dissenso per le modalità con cui ci si chiedeva a stretto giro, dopo esser stati convocati urgentemente per vie traverse, di dare l’adesione ad una legge che non possiamo accettare per il modo in cui intende disciplinare la nostra categoria, mostrando, come al solito, la volontà di sminuire la nostra figura professionale, traghettandola lentamente verso la scomparsa. 

Ci preme sottolineare che l’attività svolta sinora è solo l’inizio di una strategia che per essere vincente prevede una lotta a lungo raggio, che tuteli gli interessi degli iscritti all’associazione, e che ponga le sue fondamenta nel consenso e nel sostegno attivo della base dei singoli associati, che speriamo di allargare sempre più. 

L’ampiezza e l’unità della base saranno fondamentali, poiché, qualora si dovesse incontrare una opposizione ostinata alle nostre rimostranze, non ci resterà altra via che una serie di manifestazioni e lo SCIOPERO da attuare prima delle elezioni della nuova Giunta Regionale.

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter